Blair HSM

Tra i principali produttori di carrelli di atterraggio statunitensi, l’azienda acquisita nel 2018 offre al gruppo l’opportunità di crescere nel maggior mercato aeronautico mondiale. Si avvale di due ampi impianti produttivi:

  • HSM South (Leland, North Carolina), con una superficie di 40.000 mq e venticinque isole produttive di parti metalliche di carrelli;
  • Blair-HSM (Medford, New York) con una superficie di 31.000 mq, dedicato alla produzione, all’assemblaggio, ai test idraulici e alla verniciatura.

Le origini della società risalgono al 1959 e alla HSM Machine Works Inc. (North Carolina), attiva nel settore della produzione di componentistica complessa.
Nel 1972 questa azienda entra nel mercato dei carrelli di atterraggio, dove rafforzerà la propria posizione nel 1999 attraverso la fusione con la Blair Industries.
Nel 2011, Blair-HSM comincia a operare anche nell’assemblaggio di motori aeronautici.
Oggi la società statunitense del gruppo dispone di un’ampia gamma di competenze: produzione di componenti metalliche, integrazione di sistemi meccanici e idraulici, collaborazioni con clienti americani di primo piano come Boeing (componenti per I programmi 747-8, 767,777 e AH-64), Sikorsky (S-76D) ed Embraer (E Jet). Blair-HSM partecipa inoltre a molti programmi militari tra cui:

  • Lockheed F-35
  • Boeing AH-64
  • Sikorsky MH-60R
  • Sikorsky SH-60B
  • Northrop B-21